`Astonishment´

Autore disco:

HysM? Duo

Etichetta:

Wallace Records, Neon Paralleli, Hysm? (I)

Link:

www.wallacerecords.com/it
neonparalleli.blogspot.com/
haveyousaidmidi.blogspot.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2019

Titoli:

1) The Error 2) Eat 3) Murderer 4) Music Is Not Important 5) Cooper 6) South American Murderer 7) Region 8) The Astonishment

Durata:

37:12

Con:

Stefano Spataro, Jacopo Fiore, Fabrizio Semeraro, Roberto Stomeo, Germano Mandrillo

il progressive che incontra il post-punk sotto le stelle (o meglio ‘nelle stalle’) della no-wave

x mario biserni (no ©)

Gli HysM? Duo rappresentano un caso quasi unico all’interno del panorama musicale italiano. Una cosa rara e veramente speciale. Sicuramente la loro musica può essere definita progressive, chiaramente da non intendere come genere neo-classico (ho già cercato di spiegare le differenze fra i due generi e di gettare un po’ di luce nella confusione che solitamente viene fatta), bensì come quella musica proposta a suo tempo da formazioni gloriose quali Area, Soft Machine e King Crimson. Progressive inteso non tanto come genere, un genere progressive in realtà non esiste, quanto come attitudine ad andare oltre. L’unica pietra di paragone, che ancor’oggi riesco a trovare, è quella con i giapponesi Ruins, dei quali Spataro e Fiore ripropongono pure la formula, ma si tratta comunque di una similitudine tirata per le orecchie, più d’intenti che di soluzioni concrete. Gli HysM? Duo passano al frullatore industrial, post-punk, new thing e no wave, per ottenere un risultato veramente unico. Una musica fusa a temperature d’alto forno e scolpita nella roccia.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 7/1/2020

`Colorless Green Ideas Sleep Furiously´  

`D C´  

`Kaczynski Tape Sessions – The Urban Tape´  

`Laylet el Booree´  

`La Louve´  

`Suites And Seeds´ // `Extended ● For Strings And Piano´ // `Zeit´  

`Dropping Stuff And Other Folk Songs´  

`Amore per tutti´  

`Live At Torrione Jazz Club´  

`The Treasures Are´ // `Up And Out´ // `The Balderin Sali Variations´  

`Astonishment´  

`Do. So´  

`Saillances´ // `MétamOrphée´  

`Rise´  

`Echoes From The Planet´  

`Live At L’Horloge´  

`O’er The Land Of The Freaks´  

`Hipparchus´  

`Autocannibalism´  

`Songs On The Line´  

`Hyperbeatz vol. 1´ // `俳句´ // `Different Constellation´  

`Daily Drone Dream´  

`Combat Joy´  

`Due´  

`The Wroclaw Sessions´  

`Phase Duo´  

`Tracing South´ // `Stereo´  

`Unknown Shores´  

`Schwingende Luftsäulen 2´  

`That Is Not So´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.)´  

`Live At Nikodemus Church´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´