`W´

Autore disco:

Trio Blurb

Etichetta:

Evil Rabbit Records (NL)

Link:

www.evilrabbitrecords.eu

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2018

Titoli:

1) Wilcumestowe 2) Work And Wild

Durata:

46:53

Con:

Maggie Nicols, John Russell, Mia Zabelka

un inno alla libertà

x mario biserni (no ©)

Dopo un inizio in sordina, l'etichetta si era presentata come marchio personale di Albert Van Veenendaal e Meinrad Kneer, la Evil Rabbit Records sta aggiungendo al proprio catalogo gemma su gemma. È ora la volta del disco di questo trio formato da tre istituzioni della musica improvvisata. Se i nomi di Maggie Nicols (voce) e John Russell (chitarra), due monumenti della musica britannica, catturano d’acchito l’attenzione a causa delle loro numerose scorribande in terra di nessuno, l’austriaca Mia Zabelka (violino e voce) pare essere a ragion veduta ancor più spregiudicata e avventurosa dei suoi pard (vanta collaborazioni con James Plotkin e Lydia Lunch). Prima di questo disco, due lunghe improvvisazioni registrate a Londra nel 2017 e 2018, il trio aveva pubblicato un CD eponimo sul marchio austriaco Extraplatte nel 2013, quindi per chi segue questi musicisti con una certa costanza non si tratta di una novità assoluta. Per i neofiti dirò che voci e suoni strumentali dialogano in libertà fra vocalizzi, suoni onomatopeici e linguaggi improbabili, contraendosi e dilatandosi fino a confondersi in vere e proprie orge sonore. “W” è un autentico inno alla libertà e, di conseguenza, un invito a liberare le vostre menti, i vostri pensieri e le vostre azioni. Ma, mi raccomando, fate attenzione ai cacciatori di streghe.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 12/2/2019

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´  

`OPS…!´  

`W´  

`Live At Kühlspot´  

`22:22 Free Radiohead´  

`Dance Mystique´  

`Diciotto´ // `Em Portugal!´ // `A Pearl In Dirty Hands´  

`Livebatts!´  

`Doublethink´  

`Explicit´ // `Clairvoyance´  

`Gratitude´  

`Kalvingrad´  

`Damn! Freistil-Samplerinnen 4 + 5´  

`L’inottenibile´  

`Four Waves´  

`Beats´  

`Vostra Signora Del Rumore Rosa´  

`777+2 Per Aspera Ad Astra´  

`Emblema´  

`Tajaliyat´  

`Moondrive´  

`Collected Wreckages´ // `Shallow Nothingness In Molten Skies´ // `Blind Tarots´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´  

`Beautifully Astray´  

`Pulsioni oblique´ // `For Anita´ // `Musica per camaleonti´  

`Leaking Words´  

`NorN´