`Hide & Squeak´

Autore disco:

Alan ‘Gunga’ Purves

Etichetta:

Brokken Records (NL)

Link:

corrievanbinsbergen.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2017

Titoli:

1) Who’s There 2) Ghost Ship 3) 7 Ate 9 4) In A Place In Space 5) Zombie Wackers 6) Under The Bramble Tree 7) Speeding Down & Slowing Up 8) Crystal Eyes 9) Pig Happy 10) Gunga’s Din 11) Amar Rock’n 12) Still Standing Still (at 694 km/s) 13) Till Squeak Shut Up 14) Hide & Squeak

Durata:

57:16

Con:

Alan ‘Gunga’ Purves

divertente, giocoso e giocattoloso

x mario biserni (no ©)

Alan Purves è un batterista e "Hide & Squeak" è un suo disco solista. Però non si tratta di un disco di solo batteria e neppure di sole percussioni anche se, in ogni caso, è il disco in solitudine di un batterista. In "Hide & Squeak" vengono infatti utilizzati tutti quei ninnoli, pifferi, piccoli strumenti, oggetti e 'toys' vari che sono ormai patrimonio comune nell'armamentario di ogni percussionista che si rispetti. Indubbiamente in Purves è riflessa tutta l’attività svolta negli anni da ‘mastro’ Han Bennink, ma nel suo lavoro viene meno l’aspetto dada sostituito da una logica costruttivista. I 14 pezzi di “Hide & Squeak” hanno quindi un aspetto bizzarro, certamente, ma sorretto da una forma compositiva estremamente studiata ed elaborata. Divertente, cariglionoso, giocoso e giocattoloso, ma anche ricco di sfumature, questo è un disco che, se avete ben compreso di cosa sto parlando, dovreste acquistare all’istante e senza troppi tentennamenti.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 9/12/2018

`The Next Wait´  

`Awake´ // `Timewise´  

`Celante´  

`Busy Butterflies´  

`Devotion´ // `Kammern I-V´ // `As If You Were Here´ // `Glassware´ // `Kimmig – Studer - Zimmerlin And George Lewis´  

`Live At B-Flat´  

`Sul Filo´  

`Colorless Green Ideas Sleep Furiously´  

`D C´  

`Kaczynski Tape Sessions – The Urban Tape´  

`Laylet el Booree´  

`La Louve´  

`Suites And Seeds´ // `Extended ● For Strings And Piano´ // `Zeit´  

`Dropping Stuff And Other Folk Songs´  

`Amore per tutti´  

`Live At Torrione Jazz Club´  

`The Treasures Are´ // `Up And Out´ // `The Balderin Sali Variations´  

`Astonishment´  

`Do. So´  

`Saillances´ // `MétamOrphée´  

`Rise´  

`Echoes From The Planet´  

`Live At L’Horloge´  

`O’er The Land Of The Freaks´  

`Hipparchus´  

`Autocannibalism´  

`Songs On The Line´  

`Hyperbeatz vol. 1´ // `俳句´ // `Different Constellation´  

`Daily Drone Dream´  

`Combat Joy´  

`Due´  

`The Wroclaw Sessions´  

`Phase Duo´  

`Tracing South´ // `Stereo´  

`Unknown Shores´  

`Schwingende Luftsäulen 2´  

`That Is Not So´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.)´  

`Live At Nikodemus Church´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´