`Collera City´

Autore disco:

Dipace, Massaria, Gallo & Faraò

Etichetta:

Aut Records (D)

Link:

www.autrecords.com/
www.albertodipace.com/

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2020

Titoli:

1) You Practice 2) So You Can Invent 3) Discipline? No 4) The Joy Of Practicing 5) Leads You To 6) The Celebration Of 7) Creation 8) Thanks Cecil

Durata:

65:40

Con:

Dipace, Andrea Massaria, Danilo Gallo, Ferdinando Faraò

thanks Dipace, Massaria, Gallo & Faraò

x mario biserni (no ©)

Abbiamo già incontrato buona parte di questi musicisti seppure il quartetto in questione, nonostante sia attivo già da qualche tempo, possa apparire ai nostri lettori come qualcosa di inedito. Ancor più longeve risultano poi le frequentazioni incrociate dei quattro musicisti all’interno di svariati progetti. Si spiega in parte così un disco senza sbavature, come potrebbe venir fuori da una collaborazione ormai collaudata o da una direzione condotta con pugno di ferro, laddove sembra che sia invece il cemento derivante da una consapevole coscienza collettiva a far funzionare le cose a meraviglia. Il grande ventaglio di esperienze dei quattro strumentisti sta inoltre alla base di un’ampia varietà espositiva. A fronte di un inizio caratterizzato da una seducente rarefazione monkiana, e dopo sei tappe di variegata fattura, il disco viene chiuso da uno stomp trascinante e spettacolare. Dentro ci sta un po’ di tutto: esempi di lucida disarticolazione (So You Can Invent) come caotici magma sonori in ebollizione (Discipline? No e The Joy Of Practicing), un’oscura soundtrack psicotica (Creation) come un esempio di fluida esposizione alla Metheny (The Celebration Of). Massaria sta esattamente in bilico fra il chitarrista di Lee’s Summit e Sonny Sharrock, con escursioni in direzione del Larry Coryell più rumorista (quello con la Jazz Composer’s Orchestra) o del Terry Kath di Free From Guitar. Dipace, da parte sua, ha un approccio al pianoforte molto ritmico che pare debitore ai vari Monk, Dollar Brand, Chris McGregor e Cecil Taylor, quest’ultimo ringraziato esplicitamente nel brano finale. Gallo e Faraò, contrabbasso e batteria, gettano benzina sul fuoco potenziando il lato selvaggio del quartetto, e il secondo in Thanks Cecil si esibisce in un tour de force al fulmicotone.
Proprio la notizia della morte del grande pianista afroamericano (uno dei musicisti che ha realmente rivoluzionato la musica del ‘900, sempre che non crediate che le rivoluzioni sono fenomeni sociali non attribuibili al singolo genio), notizia giunta mentre il quartetto stava registrando questo disco, è piombata sui quattro come un’autentica mazzata e ha influito sul risultato finale di quello che è un autentico grido di libertà: WE INSIST!!!.
Grazie alla Aut, e a etichette simili come Amirani e Setola di Maiale, che stanno documentando con devozione certosina l’attività di una scena musicale, quella jazz italiana, di alto livello. Sia qualitativamente sia emotivamente.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 14/9/2020

`Materia´ // `Triptych (Tautological)´  

`Beyond The Tranceries´  

`Don’t Worry Be Happy´  

`Infected Burst´  

`Tracce XX´  

`Spime 2019´  

`The Hovering´  

`Canto Fermo´  

`Anasyrma´  

`Live´  

`Colmorto´  

`Vocabularies´  

`Blue Horizon´  

`Namatoulee´  

`Passato, presente, nessun futuro´  

`Liquid Identities´  

`Out For Stars´  

`Collera City´  

`Harraga´  

`Rumpus Room´  

`CEPI Meets HIC´  

`Prèludes´  

`The Last Five Minute´  

`Left Hand Theory (Live At Il Torrione)´  

`Collectable Items´  

`Duos & Trios´  

`Sleepless Nights / Lysergic Mornings´ // `Impressioni organizzate di ansie liquide´  

`L’inizio della neve´  

`Another Year Is Over, Let’s Wait For Springtime´  

`Memory Loss´  

`Other Colors´  

`Ebbs And Flow´ // `Staggered Twisted Angled´  

`Live In Pisa´  

`Fellini 100 I Compani 35´  

`The Whole Thing´  

`Composition O´  

`είμαρμένη´ // `Kaczynski Tape Sessions – The Commercial Tape´  

`Awake´ // `Timewise´  

`Wood(Winds) at Work´  

`Poem Pot Plays Pantano´  

`Celante´  

`Busy Butterflies´  

`The Next Wait´  

`Devotion´ // `Kammern I-V´ // `As If You Were Here´ // `Glassware´ // `Kimmig – Studer - Zimmerlin And George Lewis´  

`Live At B-Flat´  

`Sul Filo´  

`Colorless Green Ideas Sleep Furiously´  

`D C´  

`Kaczynski Tape Sessions – The Urban Tape´  

`Laylet el Booree´  

`La Louve´  

`Suites And Seeds´ // `Extended ● For Strings And Piano´ // `Zeit´  

`Dropping Stuff And Other Folk Songs´  

`Amore per tutti´  

`Live At Torrione Jazz Club´  

`The Treasures Are´ // `Up And Out´ // `The Balderin Sali Variations´