`Dance Mystique´

Autore disco:

Miluƨic

Etichetta:

ADN Records (I)

Link:

www.adnrecords.com
www.labirintostellare.org

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2018

Titoli:

1) Awakening (outward) 2) Initial Circle Of Affirmation 3) Weird Contemplation (I Am Twirling In Ecstasy) 4) A Contact (Eye In A Eye) 5) Swirling In The Melt (Lie The Shield Down) 6) Satisfied (Filling The Emptiness) 7) Aum Ha

Durata:

59:43

Con:

Roberto Milusic Migliussi, Aria Amorosa

tutta gente che viene da lontano

x mario biserni (no ©)

Il ritorno in pista di un marchio storico, che in passato tanto ha contribuito alla diffusione della Musica in Italia, è già di per se motivo di grande soddisfazione.
Anche Roberto Milusic Migliussi è un nome storico dell’undergrund italiano, seppure questo sia il suo primo CD, e nel suo sito si legge: «In his first solo album Roberto Milusic Migliussi takes his first cassettes cut-ups experiments of the '80, using samples from radio broadcasts and ethnic sounds, subsuming them in an electronic drum & bass background of hypnotic trance.». Poche parole, ma sante, alle quali è difficile aggiungerne altre, data la precisione con la quale inquadrano l’essenza di “Dance Mystique”. È infatti una danza ipnotica, figlia di un misticismo oscuro, quella che sembra manifestarsi concretamente dalle volute minimali di suono che escono dai solchi di questo CD. Come un fluido che arriva dal passato ed esce dal beccuccio della lampada magica, e la bellezza inquietante di Béatrice Dalle sembra confermare dal frontespizio del digipack questa lettura onirica. Forse sta qui l’unico difetto del disco, nel suo carattere passatista, ma è indiscutibile che la sua bellezza arriva inalterata, così come quella della conturbante attrice francese scelta come lasciapassare.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 4/2/2019

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´  

`OPS…!´  

`W´  

`Live At Kühlspot´  

`22:22 Free Radiohead´  

`Dance Mystique´  

`Diciotto´ // `Em Portugal!´ // `A Pearl In Dirty Hands´  

`Livebatts!´  

`Doublethink´  

`Explicit´ // `Clairvoyance´  

`Gratitude´  

`Kalvingrad´  

`Damn! Freistil-Samplerinnen 4 + 5´  

`L’inottenibile´  

`Four Waves´  

`Beats´  

`Vostra Signora Del Rumore Rosa´  

`777+2 Per Aspera Ad Astra´  

`Emblema´  

`Tajaliyat´  

`Moondrive´  

`Collected Wreckages´ // `Shallow Nothingness In Molten Skies´ // `Blind Tarots´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´  

`Beautifully Astray´  

`Pulsioni oblique´ // `For Anita´ // `Musica per camaleonti´  

`Leaking Words´