`Exuvia´

Autore disco:

Szilárd Mezei, Tim Trevor-Briscoe & Nicola Guazzaloca

Etichetta:

FMR Records (GB)

Link:

www.fmr-records.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2017

Titoli:

1) Radici 2) Underground 3) Sötétség 4) Corteccia 5) Dusk 6) Páratartalom 7) Aria 8) Light 9) Szerelem

Durata:

57:02

Con:

Szilárd Mezei, Tim Trevor-Briscoe, Nicola Guazzaloca

garbugli creativi

x mario biserni (no ©)

Già fautore di un CD pubblicato nel 2011 su Leo Records e, in parte, registrato presso la Scuola Popolare di Musica Ivan Illich, il terzetto Mezei / Trevor-Briscoe / Guazzaloca torna negli stessi locali per dare un seguito al ben fatto con questo “Exuvia” (da buon ignorante ho dovuto controllare per sapere che l’exuvia è il resto di un esoscheletro dopo la muta di un artropode). Indi siamo al cospetto di un ensemble ormai collaudato e consolidato, viste anche le varie collaborazioni a due intrecciate fra Mezei e Trevor-Briscoe con Guazzaloca.
Cosa attendersi da questi tre strumentisti, che nella foto all’interno di copertina appaiono alla stregua di tre anarco-sindacalisti durante un ritrovo all’osteria? Dell’ottima composizione musicale istantanea con flash collettivi al plutonio, alternati con filamenti più fragili, cementata da intrecci concatenati e interessanti soluzioni armoniche, il tutto sottomesso a quella che possiamo definire come gioia di suonare insieme. Nulla più di tutto ciò, è dato ascoltare in “Exuvia”, ma neppure nulla di meno. Manca, è vero, la facoltà di sorprendere ma non c’è neppure una minima inezia che possa essere definita come deludente.
Chiaramente non può essere sempre Natale, sarebbe assurdo pretenderlo, ma anche Santo Stefano è comunque una buona festa.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 11/1/2019

`Tracing South´ // `Stereo´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.´  

`Live At Nikodemus Church´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´  

`OPS…!´  

`W´  

`Live At Kühlspot´  

`22:22 Free Radiohead´  

`Dance Mystique´  

`Diciotto´ // `Em Portugal!´ // `A Pearl In Dirty Hands´  

`Livebatts!´  

`Doublethink´  

`Explicit´ // `Clairvoyance´  

`Gratitude´  

`Kalvingrad´  

`Damn! Freistil-Samplerinnen 4 + 5´  

`L’inottenibile´  

`Four Waves´  

`Beats´  

`Vostra Signora Del Rumore Rosa´  

`777+2 Per Aspera Ad Astra´  

`Emblema´  

`Tajaliyat´  

`Moondrive´  

`Collected Wreckages´ // `Shallow Nothingness In Molten Skies´ // `Blind Tarots´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´