`D C´

Autore disco:

Andrea Dicò & Francesco Carbone

Etichetta:

Setola di Maiale (I)

Link:

www.setoladimaiale.net

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2019

Titoli:

1) Ossidiana 2) Rainingindesing 3) Tralfamadore 4) Intergalactic Mechanical Workshop 5) il Sogno di Giulio 6) 14b

Durata:

66:43

Con:

Andrea Dicò, Francesco Carbone

in bilico fra passato, presente e futuro

x mario biserni (no ©)

Il power duo è comunemente reputato come un`evoluzione del power trio favorita dagli sviluppi della tecnologia, e in riferimento a tale formula strumentale così povera si pensa a formazioni che vanno dai White Stripes, agli Hella e ai MoHa!.
Così, trovandomi tra le dita il CD del duo formato dal chitarrista Francesco Carbone e dal batterista Andrea Dicò, il mio pensiero è andato a quelle formazioni. Tranne venire poi smentito dall`ascolto di “D C”. La musica dei due è infatti meno povera, e molto più dilatata, rispetto a quella dei gruppi sopra citati, e piuttosto mi pare rimandare a vecchie combriccole tipo i Tyrannosaurus Rex e i NEU!, o a un disco come “Population II” del chitarrista americano Randy Holden, tutta gente che anzitempo scelse la formula del duo come veicolo espressivo. Di conseguenza sono generi quali la psichedelia, la space music e la kosmische musik a essere tirati in ballo, chiaramente rivisti sia attraverso un`ottica tipicamente progressive sia attraverso gli stilemi giocattolosi di molta improvvisazione ascoltata negli ultimi vent`anni. Quindi, accanto a chitarre e batteria, troviamo elementi tecnologici quali loop e campionatori, ma anche materiali di recupero tipo giocattoli a molla, latta d`olio, carillon, radio, walkie-talkie e oggetti vari. Un grazie alla Setola di Maiale che permette a tanti sogni di diventare realtà .


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 8/1/2021

`I.´ // `Lonely Hymns And Pillars Of Emptibess´  

`Aforismen Aforisme Aforismes´  

`Blonk, Mallozzi & Vandermark´  

`Schwingende Luftsäulen 3´  

`Beats´ // `Phylum´  

‘Derivatives’ // `Haerae´  

`Room For The Moon´ // `Гибкий график´  

`Electric Music´  

`Jin-Brebl-Concert´  

`Kavel´  

`Libertè Égalitè Fraternité´  

`La signora Marron´  

`Live´ // `An Evening In Houston´  

`Archytas Curve´  

`Oltre il cielo alberato´  

`Alimurgia´  

`La Chiamata´  

`Ritual For Expansion´  

`Sketches For Violin And Vinyl´  

`Isopleths´  

`Take The Long Way Home´  

`Strell´  

`Music For Organ´  

`Brittle Feebling´  

`Materia´ // `Triptych (Tautological)´  

`Uncle Faust´  

`Frankenstein´  

`Beyond The Tranceries´  

`Don`t Worry Be Happy´  

`Infected Burst´  

`Tracce XX´  

`Spime 2019´  

`The Hovering´  

`Canto Fermo´  

`Anasyrma´  

`Live´  

`Colmorto´  

`Vocabularies´  

`Blue Horizon´  

`Namatoulee´  

`Passato, presente, nessun futuro´  

`Liquid Identities´  

`Out For Stars´  

`Collera City´  

`Harraga´  

`Rumpus Room´  

`CEPI Meets HIC´  

`Prèludes´  

`The Last Five Minute´  

`Left Hand Theory (Live At Il Torrione)´  

`Collectable Items´  

`Duos & Trios´  

`Sleepless Nights / Lysergic Mornings´ // `Impressioni organizzate di ansie liquide´  

`L`inizio della neve´  

`Another Year Is Over, Let`s Wait For Springtime´