`Another Year Is Over, Let’s Wait For Springtime´

Autore disco:

Open To The Sea

Etichetta:

Midira Records (D)

Link:

www.midirarecords.com/
www.sands-zine.com/archiviorec.php?IDrec=2126

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2020

Titoli:

1) Heavy Like Falling Leaf 2) Particles Pt 1 3) Uninvited Ghost 4) Duduk Confessions 5) Tapes And Cows Pt 1 6) Tapes And Cows Pt 2 7) Particles Pt 2 8) Crystal Dog Barks 9) Facing The Waves 10) Another Year Is Over, Let’s Wait For Springtime

Durata:

45:26

Con:

Enrico Coniglio, Matteo Uggeri, Dominic Appleton, Alberto Carozzi, Alessandro Sesana, John Guilor, Yan Jun, Romina Kalsi, Gaia Margutti, Laura Naukkarinen, Simone Riva, Andrea Serrapiglio, Olivia Uggeri, Nora Uggeri, Luo Wanxiang

secondo capitolo di una brillante collaborazione

x mario biserni (no ©)

Iniziate con l’ascoltare Particles e ditemi se, magari con qualche lieve aggiustamento, non potrebbe far parte del disco d’esordio dell’osannata Billie Eilish. Si da il caso che la Eilish abbia ricevuto un’infinità di recensioni e articoli entusiasti, e il suo disco sia comparso in nuerose playlist di fine anno, vendendo un’enormità di copie e procurando alla sua autrice innumerevoli megaconcerti. Per “Another Year Is Over, Let’s Wait For Springtime” non c’è stata neanche una briciola di tutto ciò, qualcuno sa spiegarmi il perché? Sono 50 anni che ascolto musica e ancora non ho capito una minchia di come funzionano simili meccanismi e, di conseguenza, non sono in grado di influenzarli e/o correggerli. Questo disco, se ne avessi la facoltà, venderebbe tante di quelle copie da garantire una bella villa nei pressi di uno dei grandi laghi per entrambi gli autori.
“Another Year Is Over …” è il secondo capitolo del progetto avviato qualche anno addietro da Coniglio e Uggeri (vedi la recensione al link riportato sopra), progetto che, come spesso avviene in questi casi, prende adesso il nome da quello che era stato il titolo del primo disco. A essere riproposte sono le atmosfere soffuse e delicate, ma mai melense, del disco precedente, ma con molta più presenza di voci umane che cantano e/o recitano dei testi da loro scritti (tra i vari ospiti c’è Dominic Appleton dei Breathless, chi se li ricorda?). Dove non c’è la voce, o in aggiunta a essa, un violoncello o una tromba ne fanno le veci.
Vi è qualche altro piccolo contributo, ma il grosso del lavoro se lo sobbarcano Coniglio e Uggeri (essenzialmente vari strumenti il primo e suoni brut il secondo).
Datemi retta, comprate questo disco, passate parola e, qualora riusciate a toglierlo dal lettore, sistematelo nello scaffale insieme alle migliori produzioni della 4AD.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 30/7/2020

`Left Hand Theory (Live At Il Torrione)´  

`Collectable Items´  

`Duos & Trios´  

`L’inizio della neve´  

`Another Year Is Over, Let’s Wait For Springtime´  

`Memory Loss´  

`Other Colors´  

`Ebbs And Flow´ // `Staggered Twisted Angled´  

`Live In Pisa´  

`Fellini 100 I Compani 35´  

`The Whole Thing´  

`Composition O´  

`είμαρμένη´ // `Kaczynski Tape Sessions – The Commercial Tape´  

`Awake´ // `Timewise´  

`Wood(Winds) at Work´  

`Poem Pot Plays Pantano´  

`Celante´  

`Busy Butterflies´  

`The Next Wait´  

`Devotion´ // `Kammern I-V´ // `As If You Were Here´ // `Glassware´ // `Kimmig – Studer - Zimmerlin And George Lewis´  

`Live At B-Flat´  

`Sul Filo´  

`Colorless Green Ideas Sleep Furiously´  

`D C´  

`Kaczynski Tape Sessions – The Urban Tape´  

`Laylet el Booree´  

`La Louve´  

`Suites And Seeds´ // `Extended ● For Strings And Piano´ // `Zeit´  

`Dropping Stuff And Other Folk Songs´  

`Amore per tutti´  

`Live At Torrione Jazz Club´  

`The Treasures Are´ // `Up And Out´ // `The Balderin Sali Variations´  

`Astonishment´  

`Do. So´  

`Saillances´ // `MétamOrphée´  

`Rise´  

`Echoes From The Planet´  

`Live At L’Horloge´  

`O’er The Land Of The Freaks´  

`Hipparchus´  

`Autocannibalism´  

`Songs On The Line´  

`Hyperbeatz vol. 1´ // `俳句´ // `Different Constellation´  

`Daily Drone Dream´  

`Combat Joy´  

`Due´  

`The Wroclaw Sessions´  

`Phase Duo´  

`Tracing South´ // `Stereo´  

`Unknown Shores´  

`Schwingende Luftsäulen 2´  

`That Is Not So´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.)´  

`Live At Nikodemus Church´